Ho visto Hostel.. bene, a me gli Horror non servono più

Hostel, di E.Roth,  produttore esecutivo Q.Tarantino

L’altro giorno in TV ho visto Hostel, ho provato a guadarlo ma son solo riuscito a vederlo.. era tanto tempo che non vedevo un Horror, un paio di anni forse, e dopo tanto tempo ero proprio curioso di vedere che effetto mi avrebbe fatto, infatti non ne sentivo assolutamente la mancanza. Il film scelto, Hostel, o meglio capitatomi, si è dimostrato un film decisamente insufficiente, impalpabile, un b-movie.. una prima parte troppo lunga, prolissa e lenta.. ma non sono qui per farvene una recensione, una molto buona che condivido al 200% la trovate qui: Hostel – Recensione (all’interno anche molte foto dal set).

Il motivo per cui scrivo questo articolo è che una volta arrivato alle scene clue del film, alla violenza per la violenza, alla banalizzazione del male, al macabro sadismo dei personaggi del film.. al non esserci nulla da offrire al pubblico se non lo schock prodotto da cattiveria, sangue, urla, dolore in quantità soffocante.. uno sbattere in faccia una violenza innata ed implacabile e basta.. senza alcun motivo di riflessione.. mi è sembrato quasi un gioco col pubblico andato troppo oltre..

Ve la faccio breve, mi non mi interessa più vedere film horror, trovo stupido e faticoso doversi buttare in un mare simile di negatività, nuotare contro la corrente per restare a galla e infine riguadagnare la riva a film concluso.. le energie che abbiamo sono limitate, perdere tempo e forza a depurarsi da tutto quello schifo e quella negatività lo trovo semplicemente inutile, almeno per me.

Si, a me gli Horror non servono più.

Leave a Reply

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.