#Duranadam: L’uomo che sta fermo, in piedi, di fronte al potere!

duranadam

#Duranadam: La protesta giovanile in Turchia, seppur repressa come tutti sappiamo dai giornali, sta mostrando al mondo straordinari atti di bellezza, quasi che la stessa si contrapponesse alla bruttura repressiva della polizia. Da prima vi parlai dei piatti ordinati dalla popolazione via internet ai fast food della zona, da consegnarsi ai manifestanti, oggi vi parlo di Erdem Gündüz, il ragazzo di Izmir, con studi da ingegnere elettronico ma una vita all’insegna della danza, un’artista insomma. E solo un creativo poteva inventarsi nel mezzo degli scontri di Istanbul una protesta pacifista che sta diventando virale a macchia d’olio.

Lui sta lì, fermo, per ore, schiena dritta e sguardo fiero, the standing man, in inglese to stand significa anche difendere i proprio ideali, combattere per essi, da pacifista. E’ in questa semplicità la genialità della sua azione, nella sua non violenza, perché come disse John Lennon una volta “se reagisci, se diventi violento loro si che sanno come trattarti, per questo ti stuzzicheranno a dovere, ma tu dovrai restare calmo e non reagire“. 

Come il nostro #Duranadam (vedi il video sotto, come lo stuzzicano e lo perquisiscono, ma lui nulla), questo l’hastag che ha reso virale la sua azione, nelle città turche come in quelle europee, a metà tra Gandhi, il ragazzo di piazza Tien A Men a Pechino ma anche, perché no, alla lucida follia visionaria del bed-in di John Lennon e Yoko Ono. Give peace a chance, in questo caso Give freedom a chance.

durandam-si-diffonde

Foto sopra di @ahmetseref

{youtube}BrnsTJIOV8g{/youtube}

{youtube}RkZC7sqImaM{/youtube}

LINKS UTILI:

#duranadam su Twitter

#duranadam su Instagram

#duranadam: L’umo che resiste in piazza Taksim

Leave a Reply

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.